protesi_anca_patologie_risolvibili

Artroprotesi dell’anca: quanto è importante la fisioterapia?

In caso di avanzata degenerazione articolare o fratture complesse, il chirurgo propone l’intervento di artroprotesi per permettere al paziente di rientrare alle proprie attività. Si tratta di un intervento chirurgico di sostituzione dell’articolazione dell’anca con una protesi anatomica composta da diversi materiali.

Per il recupero completo delle funzionalità dell’impianto, è fondamentale affrontare un percorso di riabilitazione.

Perchè devo ricorrere alla fisioterapia se l’articolazione viene sostituita?

  • Per recuperare dal periodo di immobilità che segue l’operazione.
    • Per consentire alla protesi di attecchire, il paziente dovrà utilizzare delle stampelle per la deambulazione.
  • Per evitare aderenze o irrigidimento del corpo estraneo, il terapista ha il compito di mobilizzare l’arto del paziente e concedergli la libertà di movimento prevista dall’intervento, spesso migliore della mobilità precedente all’operazione.
  • Infine, spesso i pazienti ricorrono ad un intervento chirurgico dopo un periodo di limitata attività a causa del dolore.
    • La fisioterapia ha il compito di reimparare a usare la propria gamba ad un livello di attività a cui non era più abituato, riattivando e rinforzando muscoli atrofizzati e imparando a gestire la ‘nuova’ gamba.


Come si svolge una seduta di fisioterapia a domicilio?

Ogni seduta comprende un trattamento manuale da parte del fisioterapista, per migliorare la mobilità della nuova articolazione, rilassare i muscoli e drenare eventuali edemi ed ematomi post-intervento. Vengono studiati degli esercizi finalizzati al rinforzo di tutto l’arto inferiore, al recupero del corretto schema del cammino e al ripristino di attività quotidiane come salita e discesa delle scale.

Hai bisogno di maggiori informazioni sui nostri trattamenti di fisioterapia a domicilio? Contattaci.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *